RASSEGNA STAMPA

IL TEMPO EUROPA-CINA

IL FESTIVAL DI ODERZO "ARRIVA" IN CINA....

Euronews – Roma

I TEDESCHI FREQUENTANO NUMEROSI OPER AIN PIAZZA

ZORBA IL GRECO INCANTA I TURISTI A ODERZO

Di Rainero Schembri A chiudere alla grande  la stagione estiva culturale di Oderzo, piccola e dinamica città in provincia di Treviso, è stato il balletto Zorba il Greco. In precedenza, nel mese di Luglio, la stagione era stata inaugurata con uno splendido Rigoletto che senza lo sfarzo e soldi che hanno accompagnato il Rigoletto in Tv, è stato sicuramente una delle più degne rappresentazioni effettuate ultimamente del capolavoro verdiano. Merito principale di questo successo, che si ripete da anni, è di due grandi personaggi del mondo musicale: il oprano Maria Grazia Patella, ormai una vera istituzione e non solo nel veneto, e suo marito, Miro Solman, tenore di fama mondiale. Grazie ad artisti come loro, impegnati col cuore, con l’intelligenza e col proprio portafoglio, in questo desolante panorama di sostegno pubblico alla lirica (la più tipica espressione artistica italiana), la cittadina di Oderzo (insieme ai suoi cittadini appassionati di musica, ai diversi volontari e sponsor che con grande fatica continuano a dare una mano) si sta sempre di più caratterizzando come una vera roccaforte culturale capace di attirare turisti da diversi Paesi, nonché di coinvolgere ogni anno ospiti di grande spessore. (Cliccare sotto su Leggi Tutto).Quest’anno, ad esempio, sono venuti ad Oderzo il soprano Monica Curth, moglie dell’insuperabile tenore Giuseppe Di Stefano (al quale è dedicato l’intera manifestazione), la prima moglie di Pavarotti, Adua Veroni, il soprano internazionale Maria Chiara, l’ex sovrintendente alla Scala di Milano, Carlo Fontana e tanti altri. In occasione di Zorba il Greco è stato premiato invece il regista Renzo Martinelli che in questa circostanza ha annunciato in anteprima l’inizio della lavorazione del film incentrato su Marco d’Aviano, un sarcedote quasi sconosciuto ma che ha avuto un ruolo decisivo nel fermare verso la fine del seicento la islamizzazione dell’Europa. Ma torniamo a Zorba e alla splendida musica di Mikis Theodorakis.Il  Palateatro di Oderzo  era completamente gremito. Alla fine dell’esibizione tutti gli artisti provenienti dal teatro di Maribor in Slovenia hanno ricevuto un autentico tripudio, in particolare i due interpreti principali: Sergiu Moga (Zorba) e John Anton Bogov (l’americano). Ma ecco gli altri protagonisti: Marina Tanja Baronik; Hortensia Marina Krasnova; Yorgos Edward Klug. Corpo di Ballo, Coro, Orchestra del Teatro Nazionale S.N.G.Opera Maribor. Maestro del coro Roberto Mracek; Scenografo Janez Rotman; Costumista Leo Kulas; Direttore Simon John Robinson; Coreografia e Regia di Lorca Massine. A questo punto rimane solo un dubbio e una certezza: cosa il duo Patella – Solman proporrà per la prossima stagione? La certezza è che ancora una volta la programmazione sarà di altissimo livello..

LA TRIBUNA DI TREVISO


Le immagini del gala lirico 

Darei tutto per cantare e suonare, perché la musica è qualcosa che va oltre la scrittura, e permette di esprimere ciò per cui le parole non bastano». Questo è stato il commosso desiderio espresso dal giornalista Gianantonio Stella, che ha ricevuto sabato 21 ottobre il Premio “Oder Atto II” davanti agli oltre millecinquecento spettatori, presenti al Palateatro di Oderzo per il Concerto “All’alba vincerò” di Opera in Piazza Festival “Giuseppe Di Stefano”. Stella ha assistito con partecipazione all’esecuzione delle arie più celebri tratte da opere di Verdi, Puccini, Mascagni e Rossini, interpretate da 300 artisti di coro con l’orchestra Filarmonica di Domzale e Kamnic e la direzione del maestro Simon Crecic. Particolarmente applaudita Maria Teresa Leva, soprano tra gli astri nascenti del panorama lirico italiano, che ha interpretato, con il tenore Michele Manfrè, una parte della “Traviata”. Le altre voci solite sul palco sono state quelle di Hui Tian e Maria Grazia Patella, Franco De Grandis e Valentino Perger, tutti insieme per il gran finale dal “Guglielmo Tell” di Rossini. Tra gli ospiti in sala i cantanti Angelo Mori e Maria Chiara, Monica Curth Di Stefano e Zheng Hao, primo consigliere culturale dell’ambasciata cinese a Roma. 21 ottobre

DEL NOSTRO FESTIVAL SI PARLA ANCHE IN COREA

DEL NOSTRO FESTIVAL SI PARLA ANCHE IN COREA IL FESTIVAL NELLA PIU' IMPORTANTE RIVISTA CULTURALE DI COREA

… E  IN ARGENTINA

SE NE PARLA anche IN ARGENTINA

…E IN RUSSO SULLA RADIO VATICANA:

Leggi l’articolo qui